IL DISEGNO


DISEGNO LIBERO



Immagine che si vuole disegnare


Fase 1 - Prima di iniziare il vero e proprio disegno bisogna sempre avere sul foglio un'impostazione generale di ciò che si vuole fare e dove. Fare uno schizzo del soggetto.

Fase 2 - Per verificare se si sta procedendo bene, immaginarsi o disegnare (con tratto leggero a mano) linee orizzontali e verticali sul soggetto seguendo le quali si può controllare se ciò che si sta disegnando si trova nella stessa posizione del soggetto originale. Questa verifica va fatta su tutto, finché ogni cosa non risulti esattamente al posto giusto. Se si vogliono mantenere le proporzioni originali prendere le misure direttamente dal soggetto originale usando come punto di riferimento il dito sulla matita.


Esempio fase 1-2

Fase 3 - Iniziare a delineare i particolari.


Esempio fase 3

Fase 4 - Disegnare esattamente tutto ciò che si vede, una zona per volta. Per la riuscita della somiglianza col soggetto originale è importante non tralasciare niente, ogni particolare (una distanza da rispettare, un'inclinazione) è fondamentale perché è ciò che compone un soggetto e lo distingue da un altro.


Esempio fase 4



DISEGNO CON LA QUADRETTATURA


Non è utile per il disegno, ma è utile per la proporzione perché ogni cosa sarà facilmente al punto giusto.

Fase 1 - Disegnare sul soggetto che si vuole disegnare (meglio se su una fotocopia o la riproduzione su foglio lucido, per non rovinare l'originale) un reticolato di righe orizzontali e verticali (non troppo fitto) usando riga e squadra.

Fase 2 - Sul foglio bianco su cui si vuole disegnare riprodurre la stessa quadrettatura, con tratto molto leggero.

Fase 3 - All'interno della quadrettatura sul foglio, disegnare il soggetto usando come punto di riferimento le righe.

Fase 4 - Una volta che il disegno delineato, cancellare la quadrettatura che serviva solo come base.

Fase 5 - Iniziare a delineare i particolari.

Fase 6 - Disegnare esattamente tutto ciò che si vede, una zona per volta. Per la riuscita della somiglianza col soggetto originale è importante non tralasciare niente, ogni particolare è fondamentale perché è ciò che compone un soggetto e lo distingue da un altro.


Esempio fase 1-3 nel disegno di una figura.


Esempio fase 1-3 nel disegno di una natura morta.



UN DISEGNO DIVERSO PER OGNI UTILIZZO


Se il disegno è fatto per rimanere tale: Poiché il disegno è già il risultato definitivo, bisogna dosare il segno della matita per dare volume al disegno ed eleganza al tratto. Mai fare un segno uniforme e netto, ma calcare più o meno i contorni a seconda delle zone chiare e scure. Il tratto deve essere il più possibile lineare.

Se il disegno serve solo per base su cui passare l'inchiostro: Si può lasciare il disegno confuso ed incerto, senza tanti particolari, tanto poi la matita verrà cancellata. L'importante sarà poi il tratto a china con cui si sceglierà la linea definitiva.

Se il disegno va poi colorato col chiaroscuro a matita: Una volta terminato va schiarito il più possibile tamponando con la gomma pane lasciandolo visibile solo finché non si è fatto il chiaroscuro. Sarà poi il chiaroscuro a dare la forma, perché il contorno non deve essere visibile.

Se il disegno va poi colorato con le matite colorate: Inutile impegnarsi a fare tanti particolari a matita, li si faranno poi direttamente col colore. Una volta terminato va schiarito il più possibile tamponando con la gomma pane lasciandolo visibile solo finché non si è colorato. Sarà poi il colore a dare la forma.


Torna all'indice


Hosted by ire-land.it - Copyright © - Ogni diritto riservato - Vietato copiare il materiale presente - Webmaster e Artista Irene